Giplast e sostenibilità: la salvaguardia dell’ambiente è nel cuore di Italiana Bordi

La sostenibilità è un pilastro fondante per Italiana Bordi, che in tutti i prodotti firmati Giplast mantiene l’impegno e la promessa di difendere e salvaguardare l’ambiente, promuovendo buone norme di comportamento in azienda e trovando soluzioni per rendere più sostenibili i propri prodotti.

Per il gruppo abruzzese, che opera nel territorio di Giulianova, in provincia di Teramo, l’adozione di sistemi di business, produzione e condotta con il fine di ridurre al massimo l’impatto del proprio operato, si traduce in un forte approccio green. Che combina una visione orientata al futuro, alla consapevolezza che un’azienda di valore non si racchiude solo nella qualità di quello che produce, ma anche nella capacità di sintonizzarsi con le persone ed il pianeta, con rispetto e cura.

Promuovere l’economia circolare è fondamentale

Italiana Bordi si fa portavoce di un modello di lavoro attento alla sostenibilità aziendale.

L’azienda è tra quelle con maggiore capacità produttiva in Italia e l’impegno della responsabilità sociale e del ruolo da rivestire è assunto con grande attenzione.

Dal 2007 il gruppo usa un impianto di rigranulazione dei residui produttivi, che possono così essere recuperati al 95% e in seguito reimmessi nel processo di lavorazione. In questo modo si riduce notevolmente la quantità di nuove materie prime acquistate per la realizzazione di bordi per mobili in ABS e PP a marchio Giplast. Una produzione a scarto zero, che vuole abbattere gli effetti di ogni azione svolta nell’azienda.

Il brand ha anche scelto di sostituire il primer a solvente con un primer a base di acqua in tutte le linee di estrusione. L’utilizzo di prodotti all’acqua consente un operato maggiormente sostenibile, riducendo al tempo stesso le emissioni nell’atmosfera di solventi dell’85%. Un impegno reso ancora più efficace dall’impianto fotovoltaico di 1 MW utilizzato per abbattere il consumo di energia da risorse fossili.

Il gruppo, inoltre, pone anche l’accento sulla questione degli imballaggi, tema e problematica, oggi fortemente sentiti per l’uso spesso esagerato che se ne fa.

Il materiale plastico per confezionare le merci del brand si è ridotto drasticamente, maggiore utilizzo di cartone proveniente da fonti riciclabili. Una soluzione green semplice per limitare i rifiuti plastici che invadono le città e, soprattutto, mari e oceani.

Le certificazioni di Italiana Bordi

È stata conseguita la Uni EN ISO 9001:2015, che va a pianificare, attuare, monitorare e migliorare sia i processi operativi che quelli di supporto, progettando e implementando il sistema di gestione qualità come mezzo per raggiungere gli obiettivi.

Entro l’anno si perseguiranno anche le certificazioni di tutela e rispetto ambientale, da sempre un pallino dell’azienda.

Gli aspetti che bisogna curare per poter ottenere questo standard sono diversi:

  • Attuazione di una politica ambientale e di una mission aziendale volte ad avere un basso impatto.
  • Pianificazione di tutte le azioni che, in fase di produzione e non solo, vengono utilizzate per adottare una serie di misure destinate a ridurre effetti negativi sul pianeta (riduzione di emissioni, scarti, uso di sostanze pericolose, imballaggi, consumo energetico).
  • Definizione di obiettivi e traguardi da raggiungere, stabilendo anche quali strumenti e modus operandi verranno impiegati.

Diffondere buone norme di comportamento in difesa della natura

Dai prodotti, allo stile di vita, l’azienda si fa promotrice di buone pratiche green da adottare ogni giorno, per rendere informati e coinvolti dipendenti, fornitori, clienti, che vengono in contatto con l’operato di Italiana Bordi.

Il Gruppo ha portato avanti la campagna informativa “Differenziare è facile”, in collaborazione con la ECO. TE.DI. e il Comune di Giulianova. L’obiettivo è di sensibilizzare le risorse al giusto conferimento dei rifiuti.

L’azienda e la Generali Assicurazioni, per tramite dell’agenzia di Giulianova di Candeloro e Medori, attraverso una partnership che dura ormai da qualche anno, hanno promosso un’iniziativa green facente parte del progetto aziendale GiplasticFree. L’idea di Sostenibilità Ambientale, obiettivo dell’Agenda 2030, ha previsto la donazione a tutti i dipendenti, da parte dell’agenzia di Candeloro e Medori, di borracce termiche riutilizzabili per l’uso quotidiano di acqua, al fine di eliminare l’utilizzo di plastica monouso.

Negli uffici si evita l’utilizzo di carta, con anche l’invio delle buste paga tramite APP, volendo contribuire alla limitazione d’uso di una materia prima strategica nella lotta al climate change. Gli alberi sono fondamentali per contrastare i cambiamenti climatici e la produzione di carta concorre alla deforestazione.

Piccole azioni, che diventano grandi cambiamenti di comportamento e di approccio culturale per il pianeta che ci ospita. Una promessa che Italiana Bordi è felice di mantenere. E di arricchire continuamente con soluzioni sostenibili.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *